La gabbia dei canarini: dove posizionarla, dimensioni e consigli utili

I canarini sono tra i volatili più diffusi nelle nostre case per la loro semplicità di allevamento e sono tra le specie più adatte per chi per la prima volta vuole provare ad allevare un uccellino.

Anche se si caratterizzano per un allevamento che non richiede grandi difficoltà, i canarini però hanno comunque bisogno di alcune accortezze che, oltre all’alimentazione (che deve essere con prodotti di ottima qualità come le miscele e gli estrusi disponibili su Legazin-nord.it) riguardano anche l’alloggio.

La gabbia dei canarini infatti deve avere le giuste dimensioni ed essere posizionata nel luogo può consono per garantire il benessere dei soggetti.

Quali sono le dimensioni della gabbia per canarini

I canarini sono uccellini che hanno bisogno di spazio per potersi muove e spostarsi con agilità all’interno della gabbia. Tenendo presente che non raggiungono mai grandi altezze e volano solitamente in orizzontale, la gabbia dovrebbe quindi essere più lunga che alta, e la lunghezza dovrebbe aggirarsi attorno ad un metro, mentre l’altezza sui 60 cm circa.

Sempre legato al loro volo poi, la gabbia dovrebbe avere i posatoi che non vadano a ostacolare i movimenti degli uccelli. Per questo andrebbero posizionati su diverse altezze e vicino agli accessori della gabbia.

Dove posizionare la gabbia dei canarini

I canarini sono particolarmente sensibili all’ambiente e bastano poche e semplici accortezze per farli sentire a proprio agio. La gabbia dovrebbe quindi essere posta in un ambiente tranquillo, in una stanza non molto frequentata e con poco rumore, evitando luoghi dove si svolgono attività troppo rumorose e dove non ci sono grandi sbalzi di temperatura. E’ bene quindi evitare, ad esempio, la cucina o il bagno dove il calore è spesso elevato e ci sono sbalzi di temperatura, fattori di stress per i canarini.

Deve poi essere esposta a luce naturale, per favorire i cicli di veglia e di sonno dei soggetti, evitandone però l’esposizione alla luce artificiale. Bisogna poi evitare che ci siano correnti d’aria o fonti artificiali di riscaldamento, come impianti d’aria condizionata o termosifoni.

Alcune accortezze da tenere presenti

Oltre a queste indicazioni e bene poi evitare nella stanza, nella quale viene lasciato il canarino, di fumare, spruzzare deodoranti spray, lasciare accese le luci a lungo o provocare rumori improvvisi, poiché tutto questo a lungo andare potrebbe portare il canarino a un forte stress.

Inoltre, se ci sono più esemplari è sempre bene inserire più mangiatoie, abbeveratoi e vaschette per il bagno, perché questi non litighino tra di loro.